Cupolone ti saluto, messa ti celebro, bouquet ti conquisto.

IMG_7143Vorrei raccontarvi di quella volta che  ho detto alle mie amiche palesemente scherzando: “mi raccomando, al momento del lancio assumiamo la posizione a piramide delle ragazze pon pon, così lo becco io” e poi mi sono ritrovata il bouquet in mano in evidente stato di ubriachezza.

Momenti esilaranti, amiche mie. Esilaranti al punto che, mio fratello e i suoi 4 negroni sbagliati hanno iniziato a urlare “adesso avrò un nipotino!”.

Ora, a parte il fatto che mi tocca spiegare al fratellino come nascono i bambini perché, fino a prova contraria ho semplicemente ricevuto un bouquet e non mi ha fatto visita l’arcangelo Gabriele…ho il vago sospetto che i presenti al gioviale convivio si aspettino che dal momento in cui quei profumatissimi fiorellini uniti a mazzetto per l’occasione hanno toccato la mia mano, io abbia un anno di tempo per, in ordine sparso:

-considerare anche solo l’ipotesi di sposarmi;

-trovare un pazzo che in 363 giorni (ne sono passati due da quando ho preso il bouquet) si innamori di me, dei miei difetti, del mio alter ego durante i 5 giorni del festival di Sanremo. Senza contare la totale, incontrollabile, sconcertante assenza di privacy all’interno della mia famiglia.

–ricevere conseguentemente una proposta di matrimonio;

-organizzare il suddetto ed andare incontro ad un periodo di totale isteria per evitare che mia madre, incredula del miracolo, si faccia nemici i Casamonica per averli superati in sfarzosità;

-ubriacarmi all’addio al nubilato.

Mi sembra superfluo farvi presente quale di questi punti mi sta particolarmente a cuore.

In ogni caso, dicevo, ho preso sto bouquet e nel momento esatto in cui ha toccato la mia mano è partita l’unica canzone che doveva partire: The Time Of My Life…ed è stato subito io che faccio la presa a volo d’angelo con la complicità del mio futuro marito senza volto.

Stringevo il mazzo di fiori con uno sguardo di terrore misto panico mentre i miei 3 vodka Lemon e la mia bottiglia di vino bianco ululavano: “nessuno può mettere beby in un angolo!” E il fotografo immortalava questa scena inquietante con flash che red carpet MADDECHE.

E mentre tutti ridevano gaiamente urlando:”quindi sei la prossima!”, io ho fatto l’unica cosa che mi sembrava opportuno fare: sono andata in bagno a vomitare.

Evviva l’amore.

3 pensieri riguardo “Cupolone ti saluto, messa ti celebro, bouquet ti conquisto.

  1. vabbè ma l’iter per sposarti non è così impossibile, niente di speciale (tutte le donne più o meno hanno queste caratteristiche…famiglia un po’ invadente, sbalzi d’umore…)
    il guaio è che sembra tu abbia gusti un po’ difficili :p

    Piace a 1 persona

    1. Non mettere in giro queste false voci… Alla fine lo vorrei solo: comprensivo, stronzo ma non troppo, romantico ma non troppo, simpatico, carino, gentile ma non troppo, rude al punto giusto, greve quando serve, empatico, complice, sincero, autentico, geloso ma non troppo… Ma insomma ma cosa chiederò mai 😂😂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.