And the Oscar goes to: 4 tipi di uomini da evitare

stica1Cinque mesi.

Sono passati cinque mesi di approfonditi studi antropologici e testimonianze raccolte. Informazioni fondamentali che non posso non condividere con voi, perché possa realmente sperare di aprirvi gli occhi senza avere la presunzione di spacciarmi per un guru ma con la consapevolezza che una dritta in più male di certo non farà.

Negli ultimi cinque mesi ho scoperto, modificato e modellato diversi aspetti di me stessa.

Prima di tutto ho scoperto di essere permalosa. Cioè, fermi un attimo. Io l’ho sempre saputo che se me dite “che begli occhi che hai” con un’intonazione di latente ironia prendo la rincorsa per darvi una testata al pari di quella di Zidane, ma di certo non è necessario che me lo facciate notare.

E in ogni caso, per la cronaca, nel mio mood romano preferisco “rosicona”. Suona meglio.

E poi, senza troppi giri di parole, ho sposato la filosofia “sticazzi”. Oh ragazzi miei che epocale cambiamento. Da quando me lo sono tatuato in fronte (credetemi, se vede proprio chiaro chiaro) la mia visione della vita è passata da “ommioddio attivare subito modalità crocerossina” a “te fa male la testa? tajatela.”.

STICAZZI. Quanta poesia dietro un semplice intercalare. Una di quelle poesie che Trilussa vatte a fa na passeggiata sul Lungotevere che magari becchi James Bond che casca col motorino e fa causa al comune di Roma.

Insomma, dicevo, ho studiato un sacco. Ho passato notti a guardare “la verità è che non gli piaci abbastanza” e “serendipity” (che poi me dite che so troppo cinica, dovevo bilanciare!) e mattine a scambiare opinioni con la mia amica che beve ma non si ubriaca (ciao Ele bella!) e, ovviamente, con il magnifico gruppo delle avventure di Ludo.

E quindi lo so, stiamo scadendo nel monotematico ma lo devo a loro. Devo aprire la mia canonica parentesi di “messa in guardia”.

Partiamo subito col dire che siete di una prevedibilità che farebbe imbarazzo anche a Lucia che s’è vista dare della troia su una testata giornalistica nazionale (ah, comunque è una pubblicità per un nuovo programma televisivo eh).

L’approccio, i discorsi, i sorrisi fugaci, le promesse non dette. Basta. Vi prego, ve lo chiediamo col cuore in mano: smettetela.

Smettetela per il semplice motivo che una volta ci affascinate, due volte ci fate sorridere, tre volte c’avete rotto i coglioni.

Non vi chiediamo di buttare la spazzatura, non vi sfracassiamo le palle con la tavoletta del water, al cane ci pensiamo noi e ordiniamo take away così nessuno lava i piatti; però tesori miei di take away vogliamo solo il cinese, non anche l’uomo.

Siete disarmanti. Ma davvero.

Ormai vi guardiamo con lo stesso sguardo arreso misto disperazione dei Cugini di Campagna all’Olimpico per il derby.

Se dite che farete una cosa, fatela cristo santissimo. Se foste davvero consapevoli della quantità di ossigeno che viene sprecata ogni giorno nel mondo, forse la cascata di cazzate che vomitate a sproposito diminuirebbe.

Siete formidabili. No seriamente.

Meritereste tutti gli Oscar che Di Caprio non ha vinto.

Tipo: Oscar per il miglior cazzaro a quello che “io non sono come gli altri, io quello che penso te lo dico. Se non va non va. Punto.” e ancora stanno a passà la sua foto a Chi l’ha Visto?.

Oscar per la migliore interpretazione a quello che “Tra noi c’è un feeling incredibile. E’ l’affinità mentale che fa tutto. Può anche esserci attrazione fisica ma se manca quella mentale di cosa stiamo parlando?”. Io vado dallo psicologo tesoro, che dici te lo presento?

Oscar per il miglior attore NON protagonista all’amico single che “sesso sesso sesso sesso sesso sesso sesso sesso sesso tinder tinder tinder tinder tinder tinder tinder”. Fatti un testi dell’HIV, stronzo.

E il più ambito, ovviamente: Oscar al miglior prestigiatore.

“Hai questi occhi che, mio dio…ma come faccio a dimenticarli?”. Mah, non saprei. Tipo scrivendomi, testa di cazzo.

Cenerentola, senti na scema, la scarpetta rimettila da sola che ce guadagni in salute.

4 pensieri riguardo “And the Oscar goes to: 4 tipi di uomini da evitare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.