Metà della pena.

Sono in quel periodo del mese che bshbdhhshahhhsjlbdvqftaudbald cazzo dici??? Ce l’hai con me??? Chi ti ha dato il permesso di spostare di 3 gradi a sud est il pelapatate sul tavolo?!?!
Si, perché una donna, in quel periodo lì, assume le sembianze di Godzilla in calze a rete e mollettone 4×4 in testa.
Perché insomma, parliamoci chiaramente, quante di voi sono amorevoli, premurose, dolci e strafighe durante quei 5 giorni?
L’unica fastidiosa sensazione, che aleggia nell’aria come una minaccia di peste bubbonica incurabile, è quella che il mondo, improvvisamente e con una tempestività da far invidia al più svizzero degli svizzeri, abbia deciso di iniziare a rompere i coglioni proprio a voi, proprio in quei giorni lì, proprio su tutto.
Situazione tipo: la scala mobile della metropolitana rallenta il suo percorso perpetuo di un millesimo di secondo: mi sembra evidente che il responsabile della manutenzione della fermata in oggetto ce l’abbia palesemente con te.

Sfatiamo il falso mito delle pubblicità Nuvenia: di libero e felice come una farfalla, durante il ciclo, c’è solo il pasticcere sotto casa che, grazie ai vostri attacchi di fame, lavora solo 60 giorni l’anno e con quell’incasso trascorre i restanti 305 giorni alle Maldive.

Dovete capire che noi donne, per 5 giorni al mese, siamo isteriche, irascibili, incazzate, iperattive ma con la vivacità di un bradipo in via d’estinzione, più vendicative del solito, incapaci di intendere e di volere, giustificabili in ogni nostra azione… Ma, MA!
MAI, ripeto MAI e intendo dire MAI cercare di chiudere una discussione, ovviamente aperta da noi e dalla quale non riuscireste ad uscirne incolumi, su qualsivoglia argomento pronunciando la frase “va beh…. HAI LE TUE COSE…………”
Le mie COSA?!?!?!?
Cos’è che ho?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?
Lo sai cos’è che ho?!?!?!?!?
Ho che sei un emerito imbecille.
Perché pur avendo il ciclo e un dolore bestia che se venissi travolta da un tir starei meglio, sono comunque in grado di fare almeno cinque cose contemporaneamente quando tu, senza ovaie e cosciente dell’esistenza del colore rosso solo grazie al cartellino che un imbecille tra 22 alza per espellere, sei provvisto del quoziente intellettivo di Flavia Vento, Raffaella Fico e Alessia Tedeschi che, a cena insieme, ordinano spring roll in una steak house.
Stai attento, bellino. Perché tu c’avrai pure il delitto d’onore, ma io, se t’ammazzo durante il ciclo, c’ho la metà della pena.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.